Negli ultimi dieci anni A.I.M.E. si è specializzata nella progettazione e nello sviluppo di linee di impianti robotizzati per l’assemblaggio, la giunzione e la saldatura automatica di telai metallici.

La fase di progettazione inizia con lo studio dell’oggetto da saldare, al fine di realizzare una linea di saldatura perfettamente su misura ma che allo stesso tempo garantisca una massima versatilità in funzione delle caratteristiche dell’oggetto stesso. Questo rappresenta un grande punto di forza dell’impianto, in quanto consente di automatizzare processi anche in caso di prodotti non standardizzabili e difficilmente producibili in serie.

La saldatura viene eseguita all'interno di celle robotizzate, costituite da robot asserviti da maschere pneumatiche e configurabili in base agli spazi e alla capacità produttiva. Tramite questi sistemi multi-robot è possibile gestire la produzione tramite un sistema di comunicazione multidirezionale tra processi produttivi e prodotti, controllando da remoto sia la quantità di telai saldati e da saldare, sia la materia prima presente in magazzino, per una pianificazione del lavoro ottimale.

In caso di telai complessi si possono realizzare dispositivi accessori per una migliore saldatura, quali torni, slitte, posizionatori, trasportatori o maschere pneumatiche.

 

 

  

Impianto di saldatura automatica con 4 robot antropomorfi disposti in linea, con maschera rotante frontale e trasportatore per il telaio finito.